Le aziende del porno progettano servizi con Facetime su iPhone 4

Facetime and sex

Facetime con iPhone 4 diventano il nuovo business del porno.

Mentre tutti noi stiamo sbavando dietro al nuovo melafonino (che tutto pare fare tranne una semplice telefonata) e mentre sogniamo guardando video su Facetime, degni del romanticismo mieloso, in perfetto stile Hollywood, qualche bravo imprenditore nel settore del porno, pensa di sfruttare al massimo la “nuova” tecnologia presente su iPhone 4. Perdonatemi le virgolette, ma sbalordirsi per Facetime, è come stupirsi di poter vedere un’altra persona dall’altra parte del globo usando una webcam con Skype! Dicevo… sfruttare al massimo… sì, perché nel mercato del porno i video, l’alta definizione e l’immediatezza del servizio possono fare la differenza!

La presa di posizione di zio Steve in merito al porno non poteva essere più chiara e cristallina! Fate ciò che volete della vostra esistenza, ma non aspettatevi di certo di poter vedere applicazioni a luci rosse sull’iPhone! Proprio in occasione di una sessione Q&A (Questions & Answers) lo scorso aprile, Steve Jobs aveva risposto ad un cliente Apple che gli aveva scritto che chiunque avesse voluto dell’intrattenimento porno avrebbe dovuto per forza di cose passare ad Android. La risposta di Mr. Jobs fu la seguente: “Sapete che c’è una sezione porno sullo store di Android. Potete scaricare ogni genere di intrattenimento per adulti. Voi potete scaricare del porno, i vostri figli possono scaricare del porno. Questa è una cosa che noi, in Apple, non vogliamo accada, quindi non andremo mai in quella direzione.”

Così, mentre Apple è tutta occupata, intenta a ripulire l’immagine dei suoi ultimi prodotti, in particolare l’iPhone 4 e la sua “straordinaria” antenna, l’industria del porno si sta dando da fare per utilizzare l’iPhone e l’iPad come strumenti “a tre X”. Se questo significa dover convertire milioni di video dal codec FLV (Flash Video) a quello H.264 dei video QuickTime o modificare le proprie attrezzature per i video in web streaming, l’azienda del porno è pronta. Del resto il mercato dell’intrattenimento per adulti è sempre stato all’avanguardia e fino a poco tempo fa, prima dell’avvento dei social network, governava indisturbata la hit parade dei siti più visitati e delle parole chiave più ricercate sul Web.

In questi giorni le aziende del porno stanno studiando il modo di integrare il sistema a doppia fotocamera di iPhone 4, Facetime, con i loro servizi offerti. Sembra che sul sito di annunci Craiglist si stiano cercando modelle per Facetime, in almeno cinque diverse città. Ecco che un servizio gratuito come Facetime, con videochiamata su WiFi,  può diventare un ottimo business per delle conversazioni a pagamento, di natura prettamente hard.
Del resto è normale che sia così! Pensandoci il vantaggio di un dispositivo mobile, è che puoi spostarti quando vuoi, pur rimanendo online e, nel caso di contenuti per adulti, il motto amplificato all’ennesima potenza è di sicuro whenever, whatever, wherever! Il segreto quindi del successo pare essere il perfetto mix tra reti WiFi + iPhone 4 con Facetime attivo + modelle. Cambiano i tempi, cambiano i sistemi, cambiano le tecnologie, ma di certo i vizi restano sempre gli stessi!

Il lato ironico della cosa, non sta nell’utilizzo di questo dispositivo per scopi diversi da quelli ufficiali, ma nel fatto che nonostante la categorica presa di posizione di Apple, a pilotare il mercato XXX in questa direzione sarà proprio il magico smartphone di Apple, da oggi ancora più “smart” e… sempre meno “phone”! 😉

  • Facebook
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • HelloTxt
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Netvibes
  • NewsVine
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

2 pensieri su “Le aziende del porno progettano servizi con Facetime su iPhone 4

  1. Mi pare ci fosse un annuncio, rilanciato da qualche magazine online, dopo la presentazione dell’iPhone 4. Cercavano modelle al passo con la tecnologia e capaci di utilizzare al meglio un iPhone.
    L’associazione con Facetime fu immediata.

    D’altronde il Porno nella storia di Internet (e della tecnologia) ha sempre giocato un ruolo chiave. Dalla sconfitta del betamax nei confronti del vhs, allo streaming, son tanti gli standard affermati grazie alle donnine nude.

    • Assolutamente vero! 😉
      Gli annunci online sono apparsi, come ho scritto, su Craiglist in almeno 5 diverse città.
      Il fallimento del Betamax dovrebbe comunque far riflettere Apple.