La forza di Twitter nell’advertising

Dick Costolo

Dick Costolo, COO di Twitter

A differenza dei grandi concorrenti, come Google, Twitter ha scelto una linea più fine per l’advertising nelle sue pagine, incorporando le promozioni con le ricerche ed i tweet postati.
La forza di Twitter sta nella sua semplicità d’uso e nel fatto che il micro-blogging non basi tanto la sua forza sul sito in sé, ma sulla rilevanza dei contenuti, raccolti assieme dagli hashtag. Ciò significa che gli ads sono estremamente rilevanti e pertinenti a ciò che l’utente sta cercando.
I cosiddetti early adopters, ovvero coloro che per primi abbracciano una tecnologia o un nuovo progetto, tendono a retwittare dei contenuti interessanti, che siano spontanei o promozionali. La compagnia aerea Virgin America ha ottenuto un grandissimo successo; basti pensare che una volta partita la campagna su Twitter, la Virgin ha registrato il suo quinto migliore giorno di vendite di tutta la sua storia!

Dick Costolo, COO di Twitter, ha dichiarato durante un’intervista rilasciata a Adweek che spesso gli spazi promozionali sulle pagine web vengono sempre più ingranditi, magari per una campagna a breve termine, occupandone addirittura i colori sociali del sito e lo sfondo. Tutto ciò, continua Costolo, va a discapito della salute a lungo termine del sito stesso. Questo modello di advertising viene spesso ripetuto e ricalcato da sempre più siti. Twitter ha fatto l’opposto, minimizzando l’impatto sul sito dei propri ads.

I Promoted Trends promossi negli ads aumentano la conversazione su uno specifico argomento del 300-500 %; per i suoi Promoted Tweets, Twitter riporta un livello di partecipazione (dato dal click sul link, o tramite risposta o retweet) del 5 % sulla media di tutte le campagne.
Chiaramente parte del valore di questi click è data dall’interesse stesso per il click, ma resta comunque un buon risultato.

Dopo aver lanciato il servizio di Promoted Tweets e quello di Promoted Trends, Twitter si sta preparando all’apertura dei Promoted Accounts, come completamento del servizio di advertising.

  • Facebook
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • HelloTxt
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Netvibes
  • NewsVine
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

I commenti sono chiusi.