Chicago: un candidato sindaco con Foursquare!

The Foursquarian CandidatePochi giorni fa è uscita la notizia che un’agenzia di comunicazione ha lanciato una campagna per selezionare un candidato a sindaco per la città di Chicago. Chi vuole proporsi, può iscriversi ed effettuare un check-in in un venue appositamente creato per l’occasione. Fatto ciò, si possono scrivere messaggi, idee, proposte, ecc. Nella condivisione, ovviamente, i messaggi finiranno anche su Twitter e Facebook.
Col passare dei giorni, le persone potranno sostenere gli aspiranti candidati effettuando check-in. Chiaramente il sistema prevede una classifica; chi avrà raggiunto più click entro il 31 ottobre 2010, verrò ufficialmente nominato il candidato a sindaco di Chicago, per Foursquare. Il social network finanzierà in toto la campagna politica.

Chiaramente sia a Foursquare che all’agenzia poco interessa che il proprio candidato vinca e tanto meno esistono reali possibilità che un candidato, nato grazie ai check-in, possa apportare reali benefici alla popolazione della metropoli statunitense. E dove sta quindi il guadagno? Puro e semplice marketing! La notizia che un sindaco su Foursquare possa diventare il sindaco reale di Chicago nel 2011 prende molto e sta già facendo il giro del mondo.

The Foursquarian Candidate badgeL’agenzia di cui vi sto parlando è la Proximity Chicago. Invitando i residenti a fare costantemente check-in sul venue di Foursquare chiamato “City of Chicago — Mayoral HQ“, Proximity Chicago si occuperà di finanziare la campagna elettorale per l’elezione di febbraio 2011. Il contest può essere seguito sul sito FoursquarianCandidate.com.
Queste elezioni non saranno come le precedenti per la città di Chicago e non a caso, quindi, è stata scelta questa città! Dopo oltre vent’anni, i cittadini di Chicago andranno alle urne con la certezza che non ci sarà uno della famiglia Daley (padre e figlio sono stati entrambi sindaci della città) a governarli il prossimo anno. Non solo la Proximity Chicago ci vede lungo… basti pensare che il Presidente Obama ha rinunciato al suo miglior consigliere, Rahm Emanuel, candidandolo a sindaco dei Democratici.

Cosa ne pensate? Personalmente ritengo l’idea tanto geniale, quanto terribile! Che la democrazia possa nascere dal Web è giusto e sacrosanto, ma che un “Mr Nessuno” possa rientrare in simili giochi, semplicemente grazie ad una campagna di social media marketing e qualche check-in di troppo lo trovo assurdo.
Questo non vuol dire che chi si veste (o traveste) da serio uomo politico sia migliore o peggiore dell’uomo della strada che vedrà il suo nome stampato sulle tessere elettorali, ma che semplicemente non è serio presentare un candidato, basandosi semplicemente su dei check-in e qualche tip, tutto in nome del dio denaro.

  • Facebook
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • HelloTxt
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Netvibes
  • NewsVine
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

Un pensiero su “Chicago: un candidato sindaco con Foursquare!