GGD Toscana: geolocalizzazione e geomarketing

Girl Geek Dinner ToscanaFresco del secondo GGD Toscana, tenutosi questa sera a Firenze, ci tenevo a farvi un riassunto della piacevole serata. Per cominciare, cosa significa GGD?

Il termine GGD significa Girl Geek Dinner.Le GGD non sono altro che eventi sotto forma di cena o aperitivo creati per favorire l’incontro e la conoscenza fra donne appassionate di hi-tech, IT, gadget, web e nuovi media. Tutto è partito oltre Manica, quando Sarah Blow, stanca di vedere solo uomini ai meeting relativi al suo lavoro, ha deciso di organizzare serate dedicate esclusivamente a donne del suo stesso settore. Le GGD non sono altro che opportunità speciali per incontrare e socializzare con donne interessanti (ma anche con uomini, dato che in minima parte possono parteciparvi). [cit: http://girlgeekdinnerstoscana.com/about/]

L’incontro ha avuto come tema centrale e filo conduttore la geolocalizzazione. A dire il vero, sarebbe più corretto dire che il tema dominante sia stato Foursquare, visto che è stato fatto solo qualche breve accenno ai concorrenti del social network di Dennis Crowley, come Gowalla.

Voglio Vivere Così - Regione Toscana

Voglio Vivere Così - Regione Toscana

Gli interventi delle ragazze geek sono stati 5. Il primo, quello di Piera Bellelli, è stato dedicato ad una introduzione sul mondo della geolocalizzazione e rapido approfondimento sulle caratteristiche di Foursquare, con anche alcuni esempi come Coin, Starbucks e McDonald.
Alexandra M. Korey ha fatto il secondo intervento, parlando di Foursquare applicato al turismo e all’arte, in particolare portando il caso della Regione Toscana, con Foursquare, la branded page ed i tanti tips utili ai turisti in visita. Alexandra lavora con la Regione Toscana, essendo una delle responsabili del canale ufficiale Visit Tuscany su Foursquare.
È stato poi il turno di Barbara d’Angelo, che ha presentato Treedom, una start-up fiorentina nata per calcolare, ridurre e neutralizzare le emissioni di CO2 di individui, società ed eventi. L’attività dell’azienda si basa su una piattaforma web 2.0 che utilizza Google Maps per geolocalizzare gli alberi piantati, oltre ad interagire con i maggiori social networks come Facebook, Linkedin, o applicazioni su iPhone e BlackBerry.

Surfin City - Mimulus

Surfin City by Mimulus è il progetto che renderà possibile la riscoperta delle nostre città, tramite Foursquare, con una caccia al tesoro, in perfetto stile social, grazie ad un uso non solo ludico delle tecnologie e del Web.

Il penultimo intervento della serata è stato affidato a Francesca Fabbri dell’agenzia di Bologna, Mimulus. Francesca ha presentato i due eventi con cui Mimulus ha saputo distinguersi nell’ambito della geolocalizzazione social: Foursquare Conference e Surfin’Milan. La Foursquare Conference, più nota come “Prima Conferenza dei Sindaci di Foursquare”, si è svolta a Bologna il 17 luglio 2010; durante l’evento, in maniera originale e veramente curata, i principali mayor italiani hanno potuto ascoltare personaggi di spicco del mondo social italiano ed internazionale, come il fondatore di Foursquare, Dennis Crowley. La Surfin’Milan, una caccia al tesoro in modalità social, Web 2.0 e mobile, si è svolta nel centro storico di Milano, in zona Duomo, il 24 settembre 2010, raccogliendo un discreto successo. A conclusione del suo intervento, Francesca ha presentato il progetto Surfin’City, con cui Mimulus a breve organizzerà altre cacce al tesoro in diverse città italiane, con lo scopo di promuovere il territorio urbano attraverso un uso ludico ed intelligente degli smartphone, con Foursquare e la geolocalizzazione.
L’ultimo intervento della GGD è stato affidato a Giorgia Bonini,di RoadSharing. RoadSharing ha superato in pochi mesi i 30.000 iscritti con una diffusione internazionale ed un trend di crescita in continuo aumento. RoadSharing si propone come piattaforma trasversale in grado di far incontrare chi offre e chi cerca un passaggio non in base all’appartenenza ad un comune, azienda o associazione, bensì sulla base dell’effettivo percorso compiuto per spostarsi quotidianamente, grazie al principio di prossimità geografica e agli strumenti offerti dal Web.

Questa GGD in linea di massima è stata positiva, anche se alcuni interventi potevano essere gestiti meglio, per durata e contenuti. Altra pecca, l’utilizzo di tanti monitor, ma troppo piccoli, per poter visualizzare al meglio le presentazioni delle ragazze.
Sicuramente stimolante è stato il momento del rinfresco, grazie alle ottime persone con cui dialogare e confrontarsi, giunte un po’ da tutta Italia! 😉

Ringraziando le organizzatrici di questo secondo GGD Toscana, vi ricordo che sabato 13 novembre si terrà un altro GGD, questa volta a Bologna.

  • Facebook
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • HelloTxt
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Netvibes
  • NewsVine
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

9 pensieri su “GGD Toscana: geolocalizzazione e geomarketing

  1. Grazie Riccardo di essere stato tra di noi, e di aver preso tanti appunti! Ora so perche’!
    Preciso che Visit Tuscany su Foursquare non ha badges ma solo la branded page (che non costa niente, deve solo essere approvata). I badge sono un costo che secondo me difficilmente possano essere quantificati in termini di ritorno per il cliente in casi di DMO.

    • @Alexandra: articolo corretto, grazie! 😉 Seguo da inizio anno il progetto Voglio Vivere Così della Regione Toscana e devo dire che state lavorando veramente bene! Il budget sicuramente è una partenza importante per un caso simile, ma sono le menti all’interno dello staff ad essere fondamentali! Bravi!

  2. grazie riccardo per i tuoi feedback, dovevi essere più cattivo nei confronti della GGD: le critiche ci fanno crescere! :) io faccio parte del team organizzativo, ma ieri avevo la febbre e non ho potuto partecipare.
    grazie anche per i complimenti nei confronti della campagna VVC 😀
    speriamo di incontrarci alla prossima cena!

    • Ciao Michela! Grazie a voi sia per l’organizzazione che per i feedback a questo articolo! Peccato non ci fossi, ma sono sicuro che avremo altre occasioni geek / social per conoscerci di persona. Le critiche vanno sempre fatte, se costruttive, ma per quel che mi riguarda la serata è andata abbastanza bene, nonostante qualche inconveniente tecnico. :-)
      Complimenti ancora a tutto lo staff GGD Toscana ed a quello della campagna VVC di Regione Toscana!
      Alla prossima! 😉

  3. Ciao Antonio,
    in realtà i due post parlano di 2 cose completamente diverse. Il geomarketing, spiegato nell’altro post, non ha niente a che fare con Foursquare e con i tool di geolocalizzazione. Foursquare e similari servono, in poche parole, per comunicare ai propri amici “sono qui”, utilizzando un dispositivo mobile e ciò è, come vedi, molto diverso dai meccanismi illustrati nel post che linki tu.
    In realtà alla GGD non siamo riuscite a trattare il tema del geomarketing: nessuna delle speaker ne ha parlato nella sua presentazione e la ragazza che sarebbe dovuta venire a parlare di mappe di Google era malata, come me :(
    Fammi sapere se hai bisogno di altre delucidazioni!

  4. Ciao Antonio,
    ti confermo quanto detto da Michela di “comùnicaTI”.

    Il mio articolo è stato intitolato, prendendo spunto dal titolo originale del GGD Toscana, svoltosi domenica a Firenze. In realtà si è parlato quasi esclusivamente di Foursquare, citando (poco) altri servizi, come Gowalla.
    Foursquare è a tutti gli effetti un Social Network, basato su un sistema di geolocalizzazione (GPS o triangolazione mediante celle GSM, in assenza di segnale GPS); pertanto, se parliamo di marketing applicato a Foursquare, al massimo possiamo parlare di Social Media Marketing e non di Geo Marketing.
    Da un punto di vista tecnico, le cose combaciano alquanto, ma Foursquare possiede un carattere intrinseco di condivisione con i propri amici, rendendo inoltre possibile pubblicare su Facebook e Twitter il luogo / locale dove ci si trova, con tanto di commento.

    Restando a tua disposizione per ulteriori chiarimenti, ti invito a leggere gli altri articoli su Foursquare ed il Social Media Marketing, presenti nel mio blog.

    A presto!