Cosa è realmente possibile con iCloud e iWork su Mac e iOS?

iCloud - DocumentiMolti si chiedono cosa possono realmente fare col tanto decantato cloud di Apple, avendo chi un Mac chi un iPhone o iPad. Vediamo quindi di chiarire un po’ le cose, perché i limiti nella tecnologia ci sono sempre e spesso la pubblicità dei prodotti ci fa credere reale e fattibile ciò che in realtà non è ancora possibile.
iCloud è il servizio che Apple mette a disposizione dei suoi utenti, per l’archiviazione di documenti, musica, foto, ecc. Tramite la tecnologia Push, invia documenti, musica, foto, video, ecc. dell’utente in wireless, a tutti i suoi dispositivi. Ciò avviene automaticamente, senza che l’utente debba fare nulla.

E con i documenti a che punto siamo arrivati? Diciamo che la realtà dei fatti è diversa dalle aspettative. Ciò che Apple promette, è vero e funziona, anche se la condivisione dei documenti per il momento è supportata solo tra dispositivi iOS. Ciò significa che se siete abituati a lavorare con uno o più software della suite iWork sul vostro Mac o PC, non potrete certo condividere i documenti sul vostro iPad con la tecnologia Push!

iCloud - Musica

Il sync dei file multimediali funziona bene ed in pochi secondi trovate il brano musicale scaricato dal vostro iPhone, direttamente sul computer. Stesso discorso per foto e video.

Visitando la pagina ufficiale di Apple in inglese, troviamo la spiegazione (non tanto chiara e limpida). Mentre per tutto il resto si parla di tecnologia Push e dell’automatismo nella condivisione, per i documenti Apple dichiara che è possibile condividere i propri documenti su iCloud, ma non automaticamente. Ciò che è necessario fare è iscriversi a icloud.com/iwork inserendo le proprie credenziali iCloud. Una volta loggati, troverete sul vostro browser tutti i vostri documenti. Se volete quindi lavorare su un documento condiviso con un vostro dispositivo iOS dovete:

  • cliccare sul documento già presente su iCloud, per scaricarlo e continuare a lavorarci su Mac o PC.
  • trascinare un documento iWork ’09 o Microsoft Office dal vostro computer su una della App del Cloud per proseguire il lavoro sul vostro iOS.

Concludendo, il cloud di Cupertino è un’ottima tecnologia, ma al momento è bella solo per i file multimediali, anche perché iCloud al momento non supporta la visione a cartelle, pertanto se siete abituati (come quasi tutti) a lavorare su più documenti presenti in qua e in la sul vostro computer, vi troverete tutto “appiattito” e mischiato in un’unica videata, che vi mostrerà tutti i documenti assieme.

Suggerimento personale: usate pure iCloud per tutto, ma se volete veramente lavorare in sync coi vostri documenti, usate alternative migliori ed automatiche di sincronizzazione (possibilmente supportanti il concetto di navigazione a cartelle), come DropBox.

Sono certo che questo sia solo un inizio e che ci troviamo in piena evoluzione del concetto standard di computer. Non ci resta che aspettare e vedere anche l’evoluzione di iCloud!

  • Facebook
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • HelloTxt
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Netvibes
  • NewsVine
  • Technorati
  • email
  • Add to favorites

I commenti sono chiusi.